Indice del forum genitoritosti
il forum dei genitori di figli con disabilità
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

AS 2013/14 SOSTEGNO

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scuola
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Dic 11, 2017 5:05 pm    Oggetto: Ads

Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Sab Ago 24, 2013 4:27 am    Oggetto: AS 2013/14 SOSTEGNO Rispondi citando

dalla CALABRIA, fonte USB, comunicato stampa (ho evidenziato una frase in rosso):

LA REGIONE CALABRIA E’ SEMPRE PRIMA QUANDO SI TRATTA DI PRIMATI NEGATIVI.
Alunni disabili da assistere, o da abbandonare?
Scandalosa circolare dell’ufficio scolastico provinciale di CZ, recepita da quello regionale!
L’USR, Ufficio Scolastico Regionale, ha emanato una circolare, unica regione in tutta Italia, con cui si impone l’assegnazione del docente di sostegno solo ai disabili in possesso requisiti previsti dalla 104/92. Questa decisione prende il via da un’altra una circolare, questa volta dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Catanzaro del 30 novembre 2011, che, a firma di un ispettore, assegna appunto il docente di sostegno solo agli alunni in possesso della certificazione INPS relativa alla L. 104/92.
L’USB SCUOLA CALABRIA ritiene tutto ciò inaccettabile e ne chiede l’immediato ritiro perché, con la circolare in questione, vengono effettuati pesanti e indiscriminati tagli ai danni degli studenti diversamente abili.
Infatti, non solo agli alunni in possesso della legge 104 sono state ridotte le ore con i docenti di sostegno (in alcuni casi anche alla metà delle ore scolastiche), ma, soprattutto, a tutti gli altri alunni disabili, non in possesso dei requisiti previsti dalla legge 104/92, ma in possesso di altre certificazioni mediche attestanti magari anche ritardi mentali o altre patologie, non vengono assegnati affatto i docenti di sostegno, lasciandoli così abbandonati a loro stessi
L’USB Calabria ritiene questa decisione una mostruosità che va combattuta ed annullata!
A dare forza alla nostra richiesta c’è anche una sentenza storica e decisiva, con cui pochi giorni fa il Tar del Lazio, riconoscendo le ragioni di un gruppo di 22 genitori, ha stabilito che è necessario assegnare un insegnante di sostegno per ogni alunno disabile. In esecuzione della sentenza, il TAR ha chiesto ai singoli istituti della regione Lazio, di integrare il proprio organico per adeguarsi ai bisogni dei ragazzi disabili.
Alla luce di questo, la Circolare dell’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria è assolutamente anacronistica ed in contrasto con la normativa vigente e con la giurisprudenza, ecco perché il nostro sindacato ne chiede l’immediato ritiro!
Analogamente, la USB Scuola Calabria, esprime forti riserve su un’altra circolare, ministeriale questa volta, denominata BES, del 27 dicembre 2012, che si è rivelata anch’essa uno strumento finalizzato esclusivamente all’eliminazione del docente di sostegno.
Anche questa circolare ministeriale, infatti, stabilisce che gli alunni disabili dovranno di fatto cavarsela da soli, grazie ad una programmazione personalizzata documentata dal docente curricolare.
A quando una circolare con la quale si imporrà alle scuole di agire come gli spartani che abbandonavano i bambini disabili sul Monte Taigeto?
Lamezia Terme, 23 agosto 2013

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Mar 03, 2014 8:33 am    Oggetto: Rispondi citando

lascio questo spazio per inserire quando avrò tempo altri articoli su sentenze, in ordine cronologico

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Mar 03, 2014 8:34 am    Oggetto: Rispondi citando

idem

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Mar 03, 2014 8:40 am    Oggetto: Rispondi citando

L'Unione Sarda del 01-03-2014

Insegnante di sostegno in ritardo: condanna dal Tar

ORISTANO. Ritardo sull'avvio del servizio scolastico di assistenza educativa a un ragazzo disabile: il Tar condanna in solido la Provincia, il Comune di Oristano e la Direzione scolastica regionale.
Mille euro per ogni mese di ritardo. Una sentenza che potrebbe costituire un precedente giuridico importante e, allo stesso tempo, molto pericoloso, dato che solo nelle scuole superiori della provincia si contano oltre un centinaio di studenti disabili, ai quali da anni i servizi per il diritto allo studio vengono forniti con cronici ritardi rispetto ai tempi previsti dalla legge.
Della sentenza dello scorso maggio si è venuto a sapere solo adesso, con la richiesta di liquidazione della somma da parte dei genitori dell'alunno, un diciannovenne di Oristano che frequenta la seconda superiore dell'Istituto d'arte Carlo Contini.
I ritardi sono relativi all'avvio del servizio di assistenza educativa specialistica, cioè all'assegnazione dell'educatore (che supporta l'insegnante di sostegno) perdurata fino al 20 novembre del 2012. Due mesi nei quali all'alunno non sono stati concessi pieni diritti all'istruzione. Provincia, Comune (tirato in ballo in quanto collabora alla fornitura del servizio) e Direzione scolastica devono risarcire alla famiglia un totale di 4.960 euro, dei quali 2.165 per il ritardo e 2.795 per spese processuali.
«Non ricordo di sentenze simili in passato - commenta il neodirigente del Galilei-Contini Domenico De Muro - il mio auspicio è che anche in queste spiacevoli situazioni le famiglie possano avere un atteggiamento di maggior collaborazione».
Sta di fatto che con la sentenza 505 del 2013 il Tar ha creato un pericoloso precedente: se tutte le famiglie dei 120 disabili che frequentano le sole scuole superiori dell'Oristanese dovessero presentare ricorso contro i ritardi sull'assegnazione d'insegnanti, educatori e servizi di trasporto, ci sarebbero da contare almeno 600 mila euro di risarcimento.
di Fabrizio Carta

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scuola Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 2.915