Indice del forum genitoritosti
il forum dei genitori di figli con disabilità
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

VADEMECUM vari

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scuola
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Ott 20, 2017 1:26 pm    Oggetto: Ads

Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Mar Nov 03, 2009 2:48 pm    Oggetto: VADEMECUM vari Rispondi citando

stavo cercando un'utilissima tabella che riporta le tempistiche delle azioni da fare dall'iscrizione in poi, ma non riesco più a trovarla........
in compenso vi segnalo questo vademecum che spiega per bene tutto:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


nell'ultima pagina c'è una bella scheda riassuntiva.....
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
daniela
utentesenior


Registrato: 25/10/09 12:35
Messaggi: 563

MessaggioInviato: Gio Nov 05, 2009 3:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho trovato anche questo che potrebbe essere molto utile:



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Daniela
Top
Profilo Invia messaggio privato
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Mag 10, 2010 11:55 am    Oggetto: Rispondi citando

vedo che il link sopra non funziona più .... grazie che qualcuno l'ha segnalato; così ne metto uno nuovo, meglio abbondare:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Mar Mag 11, 2010 7:16 am    Oggetto: Rispondi citando

metto anche questa, per il Veneto:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Ven Dic 03, 2010 3:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

SCHEDA sul DIVIETO di utilizzo degli ins di sostegno come supplenti dei curriculari se l'alunno è a scuola (lo afferma esplicitamente il Ministero):

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Ven Dic 03, 2010 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scheda sulle assenze scolastiche - se l'alunno è ricoverato o malato e curato al domicilio...

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Gio Set 15, 2011 8:51 am    Oggetto: Rispondi citando

scheda sul numero max di alunni per classe - non so se sia ancora valido, qualcuno mi conferma, grazie.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Gio Set 15, 2011 10:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

rettifico: nel caso di presenza di 1 alunno disabile grave la classe non può superare i 20 alunni - suppongo nella classe prima....... vi viene da ridere? bè, per non piangere.....

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Mer Ott 19, 2011 2:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

provvedimento d'urgenza/insegnante di sostegno
(grazie a Gio per la pronta ricerca!)


Molte famiglie che hanno visto ridotta l' assistenza scolastica ai bambini con handicap hanno chiesto lo stesso provvedimento

L' insegnante di sostegno lo nomina il Tribunale

La strada aperta da due genitori avvocati che hanno ottenuto l' assistenza a vita per la figlia disabile





Alla loro bambina di cinque anni, gravemente disabile, avevano drasticamente ridotto le ore dell' insegnante di sostegno, passate improvvisamente da 25 a 16. Così, Alfonso Amoroso e sua moglie, entrambi avvocati, preoccupati per i sintomi di regressione della figlia e per la sua scarsa integrazione in classe, si sono messi a studiare le leggi (in particolare quella sul' handicap, la 104 del ' 92), la Costituzione, il diritto internazionale e hanno trovato la strada per ottenere dal tribunale - tramite un ricorso «ex articolo 700» (ovvero richiesta di un provvedimento d' urgenza) - la nomina «immediata» di questo tipo di figura da parte della scuola». Una vittoria strordinaria che ha aperto in tutta Italia la strada ad altre azioni di questo tipo: quattro a Velletri, due a Roma (scuola media di via Severo in zona Fiera) altre due rispettivamente a Napoli e Perugia, una a Palermo e l' utima in Basilicata, sempre seguite dall' avvocato Amoroso. «La vera novità è essersi rivolti al tribunale civile e non al Tar, dove probabilmente la nostra domanda non sarebbe stata accolta - spiega l' avvocato - il diritto al sostegno rientra tra quelli inviolabili dell' uomo garantiti dalla Costituzione, dalla Convenzione di Ginevra e dalla carta internazionale dei diritti dell' uomo. Purtroppo la contrazione di ore da parte di operatori specializzati da dedicare a minori in difficoltà è quasi sempre immotivata: non dipende dal miglioramento del bambino che spesso non viene neanche monitorato, ma da questioni economiche, di numeri etc...La finanziaria del ' 97 ha creato un sistema di "nomine" che equivale all' estrazione del lotto - aggiunge Amoroso - si stabiliva infatti che si poteva nominare un docente di sostegno ogni 138 bambini sulla popolazione scolastica, indipendentemente da quanti disabili ci sarebbero stati realmente in ciascun distretto. Il risultato finale fu che in media si aveva un insegnante ogni due bambini portatori di handicap. Ma dal ' 97 a oggi la popolazione scolastica è diminuita e i disabili sono aumentati creando un rapporto numerico sfavorevole». Il ministero ha comunque lasciato una porta aperta a questi «buchi» d' organico con il sistema delle «deroghe» a cui le scuole stesse possono fare ricorso qualora riscontrino la necessità di posti aggiuntivi. «Un' arma a doppio taglio - sottolinea Amoroso - perchè poi, se il controllo della Corte dei Conti "boccia" la richiesta del dirigente, quest' ultimo deve letteralmente pagare di tasca propria. E' facilmente immaginabile che a rischiare siano in pochissimi. Con il ricorso al tribunale, invece, se la scuola viene "condannata" a provvedere alla momina, il dirigente ha in mano un' ordinanza indiscutibile mentre per la famiglia, si tratta di un diritto "a vita": una sentenza infatti non scade mai e, per invalidarla ci vuole comunque un provvedimento di eguale potenza». Voglio comunque distinguere tra reponsabilità del ministero e delle scuole, che spesso aiutano le famiglie, come nel mio caso con l' elementare Don Paolo Albera sulla Tuscolana. Certo che quando in un Paese civile deve intervenire la magistratura per far valere un diritto fondamentale dell' uomo, è un indice preoccupante». E la storia personale dell' avvocato, non è una delle peggiori: a Perugia si sta combattendo perchè il preside di una scuola ha formalmente risposto a una mamma che chiedeva il sostegno: «Se le posso garantire solo la metà delle ore che servono, a suo figlio faccia fare un orario ridotto». A Palermo, su 40 ore, a un bambino sono state garantite solo 4 ore di sotegno, le altre 36 non si riesce a tenere in classe e le passa nei corridoi. A Napoli, una bambina di seconda elementare che faceva ancora la pipì addosso, era assistita per il cambio da un bidello maschio e lei, intimidita, si è rifiutata di andare a lezione per quattro mesi. «Noi invece crediamo nella scuola e aver garantito a nostra figlia e ad altri bambini la possibilità di frequentarla, integrarsi e quindi crescere nella società è una stupenda conquista». Flavia Fiorentino Il fenomeno STUDENTI Gli alunni disabili che necessitano di insegnanti di sostegno sono aumentati con il passar degli anni, l' ultimo dato significativo riguarda il 1997 quando i banchi delle varie scuole erano occupati da ottomila ragazzi, oggi si stima che siano tredicimila. GLI INSEGNANTI Il numero riferito all' ultimo anno scolastico risulta dramaticamente inadeguato all' assitenza degli alunni, gli insegnanti di sostegbno sono infatti 4300. LA TECNOLOGIA In quasi tutti gli istituti si privilegia l' uso di internet, metre l' acquisto di strumenti tecnologici diversi, soprattutto per alcune patologie come la cecità, avvantaggerebbe molto gli studenti disabili anche in assenza totale o parziale di insegnanti di sostegno. BARRIERE In molti istituti gli studenti disabili prima di entrare in classe devono superare il problema principale, cioè, l' accesso alla scuola a causa dell' esitenza di barriere architettoniche, più presenti negli istituti di antica costruzione. LA MEDIA La media settimanale degli instituti basata su un calcolo di disponinilità totale o parziale di insegnanti è di 11 ore. LA STRADA DEL CODICE La procedura è lunga, il segreto è il richiamo alla Costituzione LA SEDE COMPETENTE Per la prima volta il ricorso per la nomina di un insegnante di sostegno è stato presentato presso il Tribunale civile. La sentenza ha condannato Ministero, Provveditorato e scuola a colmare le carenze di organico. LE LEGGI L' avvocato Alfonso Amoroso, colpito in prima persona dai tagli al «sostegno» , ha rintracciato nella Costituzione (la legge 104 del ' 92 sull' handicap) e nel diritto internazionale gli elementi per proporre la domanda. L' URGENZA Dati i sintomi di regressione e mancata integrazione della bambina durante l' orario scolastico, al Tribunale civile è stato chiesto un provvedimento d' urgenza tramite la provedura dell' ex articolo 700

Fiorentino Flavia


Pagina 51
(5 febbraio 2004) - Corriere della Sera

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Gio Gen 17, 2013 9:24 am    Oggetto: Rispondi citando

poichè se ne sta parlando (anchenoi sulla pagina FB) escono articoli vari anche fuorvianti circa l'accoglimento delle domande d'iscrizione per il prox anno scolastico degli alunni con disabilità vi prego di tener presente questa "regoletta", che non può essere scavalcata, soprattutto da nessuna ciancia, sebbene magari chi la emette è uno "specialista":
IMPORTANTE: le iscrizioni degli alunni individuati in situazione di handicap non possono essere rifiutate anche nel caso in cui vi sia un numero di iscrizioni superiore alla capacità ricettiva della scuola (art. 3 Legge 104/92; C.M. 364/1986).

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Ven Gen 18, 2013 11:54 am    Oggetto: Rispondi citando

segnalato dalla nostra rapp. regione Puglia, Maria Grazia Fiore:

STRUMENTI D’INTERVENTO PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI
E ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE PER L’INCLUSIONE SCOLASTICA


importante perchè risale a fine dicembre 2012, quindi nuovo nuovo Wink

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scuola Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.128