Indice del forum genitoritosti
il forum dei genitori di figli con disabilità
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Nuovo anno, i soliti problemi....

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scuola
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Dic 13, 2017 8:44 pm    Oggetto: Ads

Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Ago 20, 2012 6:52 am    Oggetto: Nuovo anno, i soliti problemi.... Rispondi citando

classi pollaio:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



mancano gli insegnanti:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
nut
Ospite





MessaggioInviato: Lun Ago 20, 2012 1:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

autunno caldo...
Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Mar Ago 21, 2012 7:14 am    Oggetto: Rispondi citando

qui addirittura hanno tolto la certificazione a 100 alunni! Non è molto chiaro, cmq....

La Nazione del 14-08-2012

Sostegno tagliato ai disabili. Si apre uno spiraglio

Accordo di programma per uscire dall'impasse.
Sono oltre cento gli alunni spezzini che perderanno l'insegnante di sostegno.

LA SPEZIA. Il conto alla rovescia, in attesa della prima campanella del 17 settembre, prosegue inesorabile e incerto per le famiglie di oltre cento bambini ai quali sono state tolte le certificazioni al diritto al sostegno. C'è da trovare una soluzione che possa assicurare un aiuto ai ragazzi evitando di lasciare le famiglie nell'ansia e le scuole in difficoltà. La patata bollente passa ora nelle mani della politica. La procedura non prevede purtroppo una revisione sulle decisioni della commissione mista e quindi sui nuovi criteri di valutazione dell'handicap. Anche se il sindacato sta valutando l'ipotesi dei ricorso. Un sostegno agli studenti senza più il docente a fianco dell'insegnante di classe potrebbe arrivare grazie ad un accordo di programma. Punto di partenza è la conferenza tra enti locali, ministeri dell'istruzione e della salute pubblica e strutture scolastiche. Una riunione nella quale vengono prese in esame le regole per l'integrazione degli alunni disabili e l'assegnazione delle risorse a disposizione. L'organismo, a quanto pare, risulta scaduto a giugno, ma eventualmente operante in regime di proroga. Toccherà al commissario straordinario della Provincia Marino Fiasella, piuttosto che ai Comuni, metterne in agenda al più presto la convocazione. La proposta dell'accordo di programma per uscire da una situazione difficile è partita dai sindacati della scuola e dalla commissione istruzione comunale presieduta da Paolo Manfredini. Questi ultimi si sono fatti carico del disagio di tante famiglie che si sono viste «tagliare» la certificazione al diritto all'insegnante di sostegno. Parliamo dei genitori di ragazzi con disturbi di comportamento, di iperattività e di linguaggio. «Difficoltà che gli studenti in questione continueranno ad avere sui banchi di scuola. Per questo l'accordo di programma può prendere in considerazione i loro casi, destinare risorse e personale specializzato, come ausiliari ed educatori, che affianchino gli insegnanti», hanno suggerito il presidente Paolo Manfredini e la sindacalista Lara Ghiglione (Cgil Scuola). Nel frattempo i sindacati hanno incontrato i responsabili dell'Ufficio scolastico regionale, strappando la possibilità di avere nuovi docenti di sostegno anche ad anno scolastico iniziato. Si tratterebbe comunque di nuove risorse a favore degli alunni con certificazione e quindi casi di non vedenti e udenti, tetraplegici. Un rinforzo comunque che andrebbe ad alleviare il peso di tutte le programmazioni curriculari.Una soluzione ponte, quella dell'accordo di programma, aspettando che nel futuro le regole della formazione delle commissioni riportino specialisti di neuropsichiatria e pediatri negli organismi di valutazione da dove sono stati cancellati.

di Manrico Parma

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Mar Ago 21, 2012 8:35 am    Oggetto: Rispondi citando

ah, ecco come hanno fatto:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


preoccupante, direi....

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Mar Ago 21, 2012 8:39 am    Oggetto: Rispondi citando

Torino... addirittura 600 docenti in balia del limbo....... ve lo ricordate cos'era successo lo scorso anno per il sostegno a Torino?
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Gio Set 13, 2012 9:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

libera interpretazione del principio di continuità didattica....
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Gio Set 13, 2012 9:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Como.... insegnanti di musica per il sostegno? Orrore!

Corriere di Como del 13-09-2012

Scuola, mancano all’appello 140 insegnanti di sostegno

COMO. A lezioni iniziate, mancano ancora all’appello circa 140 insegnanti di sostegno, tra elementari e superiori di primo grado, e una trentina di docenti di matematica, ancora alle medie. È il bilancio tracciato dai sindacati lariani dopo il primo giorno di scuola che ieri ha richiamato sui banchi della provincia di Como oltre 60mila studenti tra scuole statali e private, dalle primarie alle secondarie.
«Vi sono ancora posti da coprire tra gli insegnanti di sostegno e tra i docenti di matematica - dice Giacomo Licata, segretario provinciale della Flc Cgil - Per quanto riguarda il sostegno agli alunni con problemi e difficoltà fisiche o mentali, manca personale specializzato e pertanto le scuole devono chiamare docenti appartenenti ad altre graduatorie, per esempio insegnanti di musica senza cattedra, per coprire i posti ancora vacanti. A livello provinciale, vi sono ancora una settantina di cattedre da coprire alle elementari e altrettante alle medie».
Per quanto riguarda la matematica, «all’appello manca una trentina di docenti nelle scuole medie», aggiunge Licata. L’insegnamento della matematica sconta però un problema a monte, cioè la mancanza di laureati in tale disciplina scientifica. «C’è una problema strategico - sottolinea Licata - manca la vocazione dei giovani verso questa materia, i laureati sono pochi e la graduatoria provinciale dei docenti abilitati all’insegnamento della matematica è vuota. Le scuole devono allora rivolgersi ai laureati che si sono iscritti alle graduatorie dei singoli istituti, ma è una procedura che richiede più tempo».
Conferma l’esistenza di decine di posti scoperti, sia sul fronte del sostegno sia su quello della matematica, anche Adria Bartolich, segretaria provinciale della Cisl Scuola. «Sul sostegno - aggiunge la sindacalista - spesso le scuole sono costrette a ricorrere alle graduatorie di istituto e quindi a utilizzare docenti che non solo sono senza titolo, ma soprattutto che non hanno esperienza e questo è un problema, vista la delicatezza del ruolo».
Angelo Cassani, segretario regionale dello Snals, il sindacato autonomo della scuola, sottolinea il problema delle «decine di nomine di docenti rimaste ancora nel cassetto, soprattutto tra elementari e medie».
Sulla questione degli insegnanti di sostegno interviene anche il provveditore agli studi di Como, Claudio Merletti. «Quest’anno, dati alla mano, ne sono stati nominati 795 contro i 710 dello scorso anno - spiega il dirigente - L’incremento è significativo e supera il 10%. Nel difficile contesto in cui ci troviamo, mi sembra un buon risultato: abbiamo fatto tutto ciò che si poteva fare. Ora restano alcuni posti residui da coprire, affidati alle scuole». Per quanto riguarda i docenti di matematica, Merletti afferma invece di non aver ricevuto «segnalazioni di carenze particolari».
Sullo stato degli edifici scolastici, a fine mese arriverà un’analisi dettagliata delle condizioni di tutte le strutture, sulla base della quale verranno stabilite le priorità d’intervento. «Monitoriamo tutti gli edifici - dice il provveditore - Sono più tranquillo sugli immobili che ospitano gli alunni delle superiori, mentre per quanto riguarda le sedi più piccole è difficile seguire tutti i lavori di manutenzione, ordinaria e straordinaria, ma stiamo facendo il possibile».
Ieri mattina, infine, come di consueto il provveditore agli Studi si è recato in alcuni istituti del capoluogo: è stato alla Magistri Cumacini, alle scuole elementari di via Montelungo e ha fatto visita, tra le scuole paritarie, alle Canossiane. «Agli alunni più grandi ho detto di vivere il presente pensando a costruire il proprio futuro, perché in tempi difficili bisogna darsi da fare e mettere in pratica tutto quello che si è appreso», conclude Merletti.

di Marcello Dubini

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
beba
utentejr


Registrato: 26/10/09 11:04
Messaggi: 146

MessaggioInviato: Mer Set 19, 2012 10:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Lettera apeta da" la Provincia di Lecco " del 19/09/2012

Egregio direttore ,
le scrivo come ogni settembre per esprimere la mia amarezza e delusione nei confronti della " scuola di tutti " . Quest'anno mia figlia conoscerà la sua ottava insegnante di sostegno in barba alla tanto decantata “continuità educativa”. Tra mille facce dispiaciute e spiegazioni che ormai sono il suono di un disco rotto , prende il via la nostra quotidianità .
Purtroppo la continuità è impedita dalle nomine annuali, a causa delle quali i docenti incaricati hanno un contratto che scade ogni anno e l'anno successivo altro docente con maggior punteggio ( non competenze) può scavalcarli in graduatoria . Queste norme prevalgono sulla pedagogia ,cioè sull'essenza stessa della scuola.
Come sempre, non si comprende per quale motivo una bambina con disabilità, in 5^ elementare debba ragiungere (forse per fine mese) quota OTTO maeste, mentre i suoi compagni neurotpici non abbiano mai cambiato il team di insegnanti e non abbiano mai iniziato la scuola senza un docente in cattedra.
Come è giusto , i loro genitori non sanno nemmeno immaginare cosa significhi vedere ogni anno avvicendarsi insegnanti diversi ,che si propongono con metodi educativi differenti, che chiedono ai loro figli un continuo adattamento e una risposta prestazionale adeguata . Come del resto , nemmeno immaginano cosa significhi per una famiglia iniziare l'anno scolastico nel limbo più assoluto .
Con la legge 104/92 sotto un braccio e il telefono in mano si parte perchè il DIRITTO ALLO STUDIO è sancito dalla costituzione e mia figlia è una cittadina come tutti gli altri .
Con la consapevolezza che nulla sarà fatto per sostenere gli sforzi costanti che facciamo come famiglia per migliorare la globalità della vita della nostra bambina , assistiamo impotenti all' involuzione di questo paese che riserva questo trattamento ai più fragili .

Ombretta Facchinetti

La maestra nuova arriverà domani dalla sicilia ed assumerà l'incarico solo fino ad esaurimento graduatoria aventi diritto . In pratica a metà ottobre se non addirittura a novembre conosceremo la n° 9

Ogni anno la stessa minestra, si denuncia perchè è un dovere non rimanere inerti ma poi la tutela dell categoria INSEGNANTI ha sempre più valoredi quella dei nostri figi Evil or Very Mad Trattasi d diritti di serie A -vs- diritti di serie B Mad
Beba
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
beba
utentejr


Registrato: 26/10/09 11:04
Messaggi: 146

MessaggioInviato: Dom Set 23, 2012 3:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per chi volesse aderire
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Set 24, 2012 10:06 am    Oggetto: Rispondi citando

bello! ma geograficamente...? o vale per tutta l'italia?

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
beba
utentejr


Registrato: 26/10/09 11:04
Messaggi: 146

MessaggioInviato: Gio Ott 04, 2012 9:39 am    Oggetto: Rispondi citando

Kodia ha scritto:
bello! ma geograficamente...? o vale per tutta l'italia?



Vale per tutti

AVVISO PER I PARTECIPANTI AL RICORSO:
l'avvocato chiede di procurarci le richieste delle scuole di richieste dei docenti sostegno, per verificare l'effettiva mancanza, sui plessi che frequentano i nostri figli
coloro che ritengono di aderire saranno contattati solo ed esclusivamente attraverso mail, dove saranno resi noti nome e telefono e prossimo incontro..
siete pertanto invitati a contattarci all'indirizzo mail

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Gio Ott 11, 2012 1:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

quanti genitori invece non intraprendono nessuna azione e quindi quanti alunni stanno in questa condizione?

Corriere del Mezzogiorno del 11-10-2012

Disabile senza prof. Ministero diffidato
BUONABITACOLO. Alunno disabile grave manca del sostegno e i genitori diffidano la scuola e l'ufficio scolastico regionale. Accade anche questo nella scuola modello "Gelmini", vittima di tagli indiscriminati al personale. La storia è complessa e raccapricciante e vede protagonista un bambino di sette anni, iscritto alla prima elementare della "Brandileone" di Buonabitacolo, purtroppo affetto da handicap psicofisico con disturbo pervasivo grave, che necessita di insegnante di sostegno. Nonostante gli sforzi del dirigente scolastico nel voler in tutti i modi far quadrare i conti, rispetto all'assegnazione in organico di soli due insegnanti di sostegno, sulle reali tre necessità di bambini portatori di handicap, la situazione rimane grave e i genitori del bambino decidono di diffidare la scuola. Una storia di burocrazia e di disservizi che purtroppo evidenzia ancora una volta come spesso si badi solo ai numeri e non alle persone, fatto ancora più grave quando ci troviamo di fronte alle esigenze di un bambino. Assolutamente inevase le richieste del dirigente scolastico all'indirizzo dell'ufficio scolastico regionale di voler provvedere, anche in deroga, all'assegnazione di un ulteriore docente di sostegno, vista la grave situazione. In effetti, così come da procedura, lo scorso mese di giugno, in fase di rilevazione da parte del Ministero della Pubblica istruzione del numero di alunni disabili, la scuola di Buonabitacolo aveva provveduto ad evidenziare la presenza, presso la scuola elementare "Brandileone" di tre alunni bisognosi di sostegno. Lo scorso 30 agosto però il Ministero provvedeva ad assegnare all'istituto solo due docenti di sostegno. Ad inizio anno scolastico il dirigente, il professore Francesco Vitale, insistiva nel richiedere, ancora una volta, la presenza, ritenuta necessaria, di un insegnante di sostegno per poter sopperire ai bisogni di tre alunni disabili gravi. Nel frattempo lo stesso dirigente, pur di garantire il massimo dei servizi di assistenza ai suoi alunni, richiedeva al Piano Sociale di Zona S4 la presenza di un operatore di supporto agli alunni diversamente abili. Nel frattempo però, i genitori di uno dei tre bambini, evidentemente esasperati dalla situazione, hanno deciso di diffidare la scuola, l'ufficio scolastico regionale ed il Miur a provvedere all'assegnazione di un insegnante di sostegno per il loro bambino, così come previsto dalla Corte Costituzionale che in una sentenza del 2010 chiarisce che il rapporto educativo ai disabili deve essere di 1 a 1, ossia per ogni alunno un docente. Ed ecco allora lo sconcerto del dirigente scolastico che oltre alla diffida dei genitori si vede recapitare, lo scorso 27 settembre, una nota dell'ufficio scolastico regionale dove viene invitato a valutare la diffida e fornire chiarimenti e risposte ai genitori dell'alunno. Insomma, storie di ordinaria burocrazia, mentre a Buonabitacolo c'è un bambino privo di insegnante di sostegno. (L.P.)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scuola Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 3.275