Indice del forum genitoritosti
il forum dei genitori di figli con disabilità
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

ormone della crescita?
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Terapie, metodi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Giu 27, 2017 5:59 am    Oggetto: Ads

Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 1:04 am    Oggetto: ormone della crescita? Rispondi citando

Mi è stato chiesto se ne sapevo qualcosa, se è una cura valida oppure se è la solita truffa; io non ne so nulla perciò vi giro il quesito, ho trovato questo articolo al riguardo, tratto dal corriere.it e risalente al 28 giugno 2010 - ecco sarebbe interessante per esempio sapere come procede la sperimentazione di cui si accenna nell'articolo:

Con «l'ormone di Pablo»
ho fatto camminare mio figlio
Un medico spagnolo ha ottenuto un risultato straordinario. Ora un italiano guida la sperimentazione
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
TOLEDO — Senza enfasi, senza entusiasmarsi, senza gridare al miracolo: l'ormone della crescita affronterà in Spagna la prova del nove nel recupero di paraplegici e tetraplegici. Sotto la direzione di un neurologo italiano. La speranza è alta. C'è chi ci crede, quasi senza riserve, come l'endocrinologo galiziano Jesús Devesa Múgica, 64 anni: una vita trascorsa in laboratorio a studiarne con distacco gli effetti sulle cavie. Fino a quando, una notte di otto anni fa, suo figlio, Pablo, 22enne, si schianta in auto contro un muro. Il ragazzo rimane tra la vita e la morte per due mesi. I medici del reparto di rianimazione dell'ospedale di Santiago di Compostela comunicano ai genitori che, nella migliore delle ipotesi, il giovane resterà paralizzato. Nessuna speranza di ricominciare a muoversi, studiare, esistere come prima.

LA STORIA - Il seguito della storia sembra, in parte, di averla già letta o vista al cinema, sotto il titolo «L'olio di Lorenzo». Un padre disperato mette tutto il suo sapere al servizio del figlio. Empiricamente. E ciò che quel padre, cattedratico di fisiologia umana, conosce meglio sono gli effetti della somatotropina, o «GH» (Growth Hormone), che da 36 anni inietta nei topi del laboratorio di biochimica della Clinica universitaria di Santiago. Nessuno può certificare scientificamente che la terapia abbia davvero ribaltato il destino clinico di Pablo, ma è un fatto che ora il figlio di Jesús Devesa è un trentenne riabilitato (al 95 per cento dopo il primo anno di trattamento), cammina normalmente ed è in procinto di iniziare una carriera di biologo molecolare nel gruppo di ricerca del padre. Il quale, nel frattempo, ha aperto tre anni fa un centro, a gestione quasi familiare, in un piccolo paese della Galizia a sei chilometri da Santiago di Compostela, Cacheiras. Meta meno nota, ma sempre più affollata, di pellegrini in sedia a rotelle. Mobilitando l'attenzione dei giornali locali, viene a bussare in cerca della cura miracolosa anche il principe Kardam di Bulgaria, semiparalizzato dall'agosto del 2008, dopo uno spaventoso incidente automobilistico. E qui sembra di rivivere i tempi dell'assedio alla casa di Modena del dottor Di Bella. Una villetta di 400 metri quadri senza insegne, un centralino telefonico collassato, un'antologia di 200 casi già affrontati, un rosario di testimonianze di successi, una coda che si allunga: 600 pazienti in lista d'attesa, tremila visite giornaliere alla pagina web del Progetto Foltra, battezzato con la prima parola che Pablo pronunciò uscendo dal coma. Suo padre, da quel vocabolo sconosciuto, ha tratto l'acronimo spagnolo di fede, ottimismo, lotta, lavoro quotidiano, tutti principi attivi che pure hanno un ruolo decisivo nella cura.

IL NEUROLOGO ITALIANO - Il problema è il dosaggio. Un altro problema è che l'ormone della crescita non può essere usato liberamente, come l'ottimismo, ma richiede il benestare dell'Agenzia del farmaco. Ora entra in scena la ricerca ufficiale e, nella fattispecie, un neurologo nato a Torre del Greco (Napoli), Antonio Oliviero, 41 anni, da sette in Spagna e da tre primario di neurologia all'Ospedale per paraplegici di Toledo. Come responsabile del laboratorio di ricerca toccherà a lui e alla sua équipe verificare l'efficacia dell'ormone della crescita. L'esperimento non è ancora iniziato. Le autorizzazioni del ministero della Sanità sono attese per agosto, con un finanziamento pubblico di mezzo milione di euro (il solo farmaco ne prosciugherà la metà). Niente sponsor. Nel frattempo anche il centralino e la pagina web dell'ospedale sono oberati di richieste e candidature (già 150) al test, che durerà un anno e sarà condotto su 76 pazienti selezionati tra le vittime di lesioni spinali incomplete, a non meno di 18 mesi dal trauma che le ha provocate. Purché non ci siano stati danni cerebrali.

«SOLO UN ESPERIMENTO» - È una sperimentazione, ha dovuto più volte chiarire in queste settimane Antonio Oliviero, per frenare le aspettative. Non è un trattamento e tanto meno un risultato: «Abbiamo valutato alcuni video dei casi affrontati dal dottor Devesa. Come si muovevano i suoi pazienti prima e come camminano adesso. Ci è sembrato interessante. C'è un fondamento scientifico alle sue convinzioni: l'ormone della crescita aumenta la forza muscolare, e per questo è inserito nella lista dei prodotti dopanti. Dati di laboratorio, mai testati sistematicamente sull'uomo, dimostrano che può accelerare la crescita delle fibre nervose».La sperimentazione deve permettere di escludere che un recupero spontaneo, sempre possibile entro un anno e mezzo da una lesione spinale traumatica, sia attribuito al prodotto sperimentato. Occorre una controprova; perciò soltanto il 50 per cento delle fiale che saranno utilizzate conterranno davvero l'ormone della crescita. Metà dei pazienti riceveranno un «placebo», anziché la dose quotidiana di GH. Spiega ancora Oliviero: «Nemmeno noi medici sapremo chi è sotto terapia e chi no. Altrimenti si potrebbero modificare gli atteggiamenti, la motivazione, l'energia profusa nella fisioterapia e nella riabilitazione».

FRA DUE ANNI LE PRIME RISPOSTE - Ci vorranno un paio d'anni per arrivare alle conclusioni. Se saranno positive, se dimostreranno che «l'ormone di Pablo» funziona e che si possono controllare o ridurre possibili effetti secondari (innalzamento della glicemia, peggioramento di alcune infezioni, lieve aumento del rischio di tumori, alterazioni cardiache), si apriranno due strade: «Da un lato si cercherà di estendere lo studio a pazienti più gravi, con lesioni spinali complete, avviando un nuovo studio — si augura il primario italiano — . Dall'altro, gli ospedali avranno la possibilità di iniziare i trattamenti, con il nulla osta delle autorità sanitarie».

Elisabetta Rosaspina

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 1:07 am    Oggetto: Rispondi citando

ah, dimenticavo, questo è il sito del dottore spagnolo:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
fromcanada
utentejr


Registrato: 25/10/09 23:52
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 10:41 am    Oggetto: Rispondi citando

E' una delle tante terapie controverse che spuntano qua e là per fornire "risposte" alle più svariate patologie. Il medico sicuramente non è un ciarlatano di professione, dato che è uno stimato professore dell'Università di Santiago de Compostela, però.......
cominciamo dal caso di suo figlio, "miracolosamente guarito" da una cerebropatia dopo la somministrazione dell'ormone della crescita. Per carità, tutto può essere, però dopo l'incidente aveva riportato un'emiplegia, il trattamento è stato effettuato nelle immediatezze, e in questi casi è un pò difficile affermare che il risultato sia dovuto unicamente all'ormone e non al recupero naturale che nei primi due anni da un evento traumatico può sempre verificarsi (non ci sono risultati altrettanto eclatanti su pazienti in condizioni più serie e dopo lungo tempo dall'evento).
Studi validati ce ne sono. Però...... sono tutti pazienti che avevano un deficit di ormone della crescita ed è lapalissiano che integrando il deficit, le condizioni di un paziente migliorano.... non esistono studi sull'efficacia del trattamento in pazienti che non presentavano deficit dell'ormone della crescita. E sinceramente, l'affermazione che "buona parte dei pazienti che hanno patologie neurologiche presentano anche un deficit di ormone della crescita" è acqua fresca.... nel sito non si dice che solo questi pazienti vengono ammessi al trattamento. La domanda sorge spontanea: I pazienti che non hanno deficit, hanno benefici o finiscono nella casistica di quel 20/30 % dei casi che non riportano alcun beneficio?
la terapia in Italia è ancora semi sconosciuta, ma nell'era del web mi sa che non manchi molto Wink
Attualmente pare che la casetta di questo medico (è per il momento una terapia somministrata a domicilio del medico anche se hanno in mente di fare una grossa clinica, ma fino a qualche tempo fa erano ancora alla raccolta fondi e in attesa delle autorizzazioni dello stato Wink ) pare un girone dantesco di aspiranti pazienti che bivaccano davanti alla porta nella speranza di essere ricevuti (e arrivano,oltre che da tutta la spagna, anche da un sacco di paesi del centro e sud america...). Il medico non si capisce bene quando curi, visto che stando al blog ufficiale è sempre in giro per conferenze....
C'è di più, sia sul blog ufficiale, sia sul gruppo fb a sostegno di questa terapia, si strombazzava che la cura era gratuita, era richiesto un contributo solo a chi poteva pagare, per sostenere le alte spese....
E allora com'è che ho già trovato almeno 5 collette spagnole con appelli ad aiutare a sostenere le "lunghe e costose terapie" al foltra ? Wink
Il gruppo fb non è tanto frequentato da pazienti che decantano i benefici ottenuti, ma da persone che cercano una pista (o una raccomandazione? Wink ) per riuscire a farsi ricevere.... ci sono anche quelli che dichiarano la loro delusione per non aver visto alcun cambiamento.... però curiosamente un messaggio letto il giorno prima, il giorno dopo non lo si trova più. I messaggi di quelli che decantano la terapia miracolosa, pur non avendola ancora provata invece sono sempre al loro posto Wink
La sperimentazione di Toledo è partita con molti mesi di ritardo rispetto a quello che si leggeva sul Corriere. Il prof Wise Young, uno dei massimi esperti al mondo di mielolesioni era molto scettico sulla sperimentazione
continua...
Top
Profilo Invia messaggio privato
cats
neoutente


Registrato: 28/04/11 17:27
Messaggi: 18

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 12:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io ho un amico che attualmente è con la figlia (PCI) a Santiago ed è seguito nella clinica del proyecto foltra. E' lì da inizio mese e seguirà la cura per 3 mesi, quando avrò notizie vi farò sapere.
Per adesso quello che ho capito è che i costi che deve sostenere riguardano solo le terapie a corredo: riabilitazione giornaliera con Bobath, logopedia e stimolazioni basali, e non la somministrazione del GH.
Non riporto le cifre perchè non sono sicuro e non vorrei dire delle bestialità, in ogni caso non si tratta di cifre tipo Florida o Israele.

Mi ha anche detto che la storia del figlio di Devesa, così come è riportata dal corriere, non è vera, i problemi non sono derivati da un incidente, ma da altro, quando tornerò a sentirlo chiederò anche questo.

_________________
Per aspera ad astra
Top
Profilo Invia messaggio privato
nut
Ospite





MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 2:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

E' interessante saperne di più........ma non vorrei che si scatenasse la solita gara....dove sentiamo sempre il delirio nei blog dove diranno che è il posto unico al mondo ecc.
Serietà..serietà e ancora serietà, i genitori con la G maiuscola hanno bisogno di avere notizie VERE e non farneticanti appelli dei soliti blogheristi che prima vanno in Florida.......poi a Papalla e poi chissà dove.

Cats appena hai notizie informati perchè ..in giro c'è tanta confusione!!
Top
cats
neoutente


Registrato: 28/04/11 17:27
Messaggi: 18

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 2:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Appena avrò notizie non mancherò di informare. La cosa positiva è che questo mio amico è una persona con capacità di discernimento, quindi si tratta di un "test" abbastanza affidabile.

_________________
Per aspera ad astra
Top
Profilo Invia messaggio privato
fromcanada
utentejr


Registrato: 25/10/09 23:52
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 6:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

cats, che il figlio de dott devesa aveva riportato danni gravissimi dopo un incidente stradale, non lo dice solo il corriere, ma gli stessi devesa in più di un'intervista
(come si evince anche qui
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

) chissà perchè gira la voce che il problema fosse un altro..... (magari una pci? Wink )

per terminare il discorso iniziato stamani: a un certo punto hanno cominciato sia a nascere i cloni, sia gli accordi con altri centri (ovviamente privati) per dirottare quantomeno un certo numero di pazienti che non riuscivano ad accedere a Foltra. Ovviamente può essere benissimo che anche queste realtà private siano benefattori che non pretendono pagamento per l'ormone che per altro non è esattamente economico, (un ciclo, solo di ormone costa su 7000 euro, come si può leggere qui

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

)

Il ministero della salute spagnolo in una nota ha messo in guardia sulla somministrazione al di fuori dell'ambito ospedaliero di detto ormone, e sui potenziali rischi di un'assunzione in caso di non necessità per carenza.
E ovviamente non prende in carico dette terapie, per mancanza di studi clinici comprovanti i risultati e per l'alto costo, come si legge nella dichiarazione linkata sopra e attribuita a Devesa.
Mi chiedo, con tutti i pazienti con pci che sono passati al Foltra e che sono attualmente in trattamento come mai non è ancora iniziato un trial clinico per verificarne i risultati?
il solo studio attualmente in atto sembra essere quello di Toledo, ma non si capisce bene a che punto sia la questione dato che le notizie più recenti che ho trovato sono queste

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 6:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie per gli interventi molto illuminanti Smile
poichè mi piace capire di cosa stiamo parlando posto questo, dal sito Anagen.net (mi sembra ben fatto) che spiega cos'è l'ormone della crescita:

ORMONE DELLA CRESCITA o GH o SOMATOTROPINA
Detto anche STH, ormone somatotropo, somatotropina o GH (growth hormone).

E' una proteina semplice formata dalla sequenza di 191 amminoacidi. Il suo peso molecolare è circa 21500.

Venne scoperto nel 1920. Questo ormone si poteva ricavare solo da cervelli di cadaveri, per ricavarne poche gocce ne occorrevano migliaia. Fu isolato nel 1956 e la sua struttura è stata identificata nel 1972.

Nel 1986 venne prodotto con tecniche di ingegneria genetica.

Oggi possiamo disporre di quantità a piacimento, usando tecniche di ingegneria genetica ed a costi più bassi.

Ma attenzione : l'ormone della crescita può essere molto pericoloso.
Per questo motivo si preferisce piuttosto stimolare, attraverso vari prodotti, la produzione endogena di ormone della crescita (il proprio ormone della crescita).

Circola nel sangue in concentrazioni molto basse (circa 10 milionesimi di grammo per litro). La vita media è di circa 20-30 minuti.

E' un ormone prodotto dalla ghiandola pituitaria (ipofisi) su stimolazione del growth hormone-releasing factor o GHRF, sostanza prodotta dall'ipotalamo.

Lo stimolo essenziale per la liberazione del GHRF è l'ipoglicemia (causata ad es. dal digiuno o da somministrazione di insulina).

La liberazione è stimolata anche dall'attività fisica intensa, dalla febbre, dagli stress, dalla tiroxina, istamina, serotonina, etc.

Effetti opposti hanno gli ormoni della corteccia surrenale o la reserpina.

Viene prodotto durante tutta la vita, anche se superati i 31 anni i livelli iniziano a diminuire del 14% circa ogni dieci anni.

Il GH, attraverso la produzione di un altro ormone, il fattore di crescita 1 simile all'insulina (IGF-1), favorisce l'assorbimento degli aminoacidi, il che permette lo sviluppo muscolare; migliora la sintesi del DNA e RNA, rende più facile l'assorbimento dei carboidrati e aumenta la ritenzione dell'azoto.

Il suo più importante effetto fisiologico è quello di favorire lo sviluppo somatico (sviluppo del corpo): è la sostanza responsabile dell'accrescimento e la sua carenza provoca ritardi nello sviluppo e nanismo.

Nell'infanzia e nell'adolescenza stimola la crescita e lo sviluppo sessuale, aumenta la massa muscolare e favorisce la formazione del tessuto osseo.

E' importante nel metabolismo dell'uomo adulto. Uno studio su un gruppo di ultrasessantenni ha evidenziato che effettivamente provoca un benessere psicofisico.

Stimola in particolare l'accrescimento delle ossa lunghe nel soggetto giovane, mantiene e favorisce il trofismo dei muscoli, del fegato e del rene, coopera con gli ormoni androgeni nello sviluppo dei genitali esterni.

Tutti questi effetti sono attuati solo in presenza di insulina (ormone secreto dal pancreas).

Rende positivo il bilancio azotato, aumentando l'incorporazione degli amminoacidi nelle proteine, diminuisce il contenuto lipidico dei tessuti ed aumenta la glicemia.

Favorisce la produzione lattea.

L'ormone della crescita viene da lungo tempo utilizzato per conclamati casi clinici (per esempio, bambini che non riescono a raggiungere una statura media (neppure alla soglia minima).

Aiuterebbe nel costruire tessuto muscolare (famoso nel body building), aumenterebbe la massa ossea, aiuterebbe nella ricrescita dei capelli, il 9 % circa della massa muscolare aumenterebbe senza esercizio fisico e circa il 15 % della massa grassa diminuirebbe senza diete, aumenterebbe la performance sessuale, le funzioni renali, la cicatrizzazione delle ferite, il sonno, l'attività degli altri ormoni, le funzioni immunitarie, la memoria, rigenererebbe cuore e fegato, diminuirebbe la pressione alta, ridurrebbe le rughe e darebbe l'aspetto di pelle giovane.

Potrebbe però avere pericolosi effetti collaterali come lo sviluppo di tumori, l'ingrossamento della scatola cranica e dei piedi, ingrandimento degli organi interni , della massa scheletrica del tessuto connettivo, modifica della tolleranza al glucosio.etc.

E' quindi sconsigliabile assumerlo (si usa soprattutto sotto forma di iniezioni) ma piuttosto stimolare la sintesi del GH endogeno (quello originato all'interno del corpo umano) attraverso altre sostanze, come l'arginina, ornitina, OKG, glutammina, combinazioni di prodotti, etc.

Anche le proteine stimolano l'ormone della crescita.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
fromcanada
utentejr


Registrato: 25/10/09 23:52
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 7:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

sempre a proposito del recupero integrale del figlio del dott.devesa: ecco un estratto di una delle conferenze da lui tenute

Aquello fue lo que me abrió los ojos– explicó– ante un mundo nuevo para mí: el de la renovación cerebral. Si la prolactina es capaz de inducir la formación de nuevas neuronas... ¿por qué no la GH?. Fue entonces cuando decidí administrar la hormona (GH) a mi propio hijo, en la esperanza de que el razonamiento empírico se cumpliese. Y se cumplió. Al cabo de un mes una nueva videolaringoscopia mostró que la cuerda vocal cadavérica, muerta para siempre, se movía perfectamente, la glotis se cerraba, la paresia orofaríngea había desaparecido y la sonda podía retirarse y empezar a comer normalmente por boca. Habían pasado dos meses desde el accidente.

Il trattamento fu efettuato a 1 mese dall'incidente (suppongo, dato che dice che dopo un mese dallo stesso la laringoscopia aveva mostrato il recupero della paralisi orofaringea ed erano passati 2 mesi dall'incidente).Ora, non sono oviamente un medico, ma di casi di reuperi impensabili al momento dell'incidente nei primi 6 mesi è piena la letteratura. Recuperi incredibili anno e mezzo/2 anni dopo è nettamente più raro. E infatti lo studio di Toledo ha arruolato unicamente pazienti ad almeno 18 mesi dall'intervento, per essere sicuri che eventuali recuperi eccezionali siano sicuramente da ascrivere all'ormone della crescita e non ad altro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
fromcanada
utentejr


Registrato: 25/10/09 23:52
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 8:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

sorry, mi sono appena accorta che ho riportato due volte lo stesso link (la fretta.... Embarassed ). quello corretto dove si evincono i costi dell'ormone della crescita è questo
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



queste le ultime notizie sul trial di Toledo (almeno suppongo siano le più recenti, dato che le ho tratte dal sito dell'ospedale stesso Wink )

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



sembrerebbe appena incominciato e non ancora a regime dato che stanno ancora reclutando e hanno cominciato per il momento 20 pazienti sui 76 che parteciperanno al trial. I primi 6 mesi dovranno restare ricoverati nel centro, poi potranno proseguire a casa. Non ho francamente idea del perchè sia obbligatorio il ricovero. Sarà per controllare che non vengano messe in atto in contemporanea altre terapie che potrebbero falsare il risultato o per controllare i possibili effetti collaterali?
Ad ogni modo questo è il solo trial clinico attualmente esistente (tutti i pazienti che effettuano il trattamento presso Foltra, cliniche autorizzate e cloni non autorizzati lo fanno privatamente e a loro rischio e pericolo).Sinceramente spero funzioni, perchè si aprirebbe una speranza per molti mielolesi
kodia, ma su questo forum non c'è la funzione edit?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 9:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

una domanda mi sorge spontanea: ma non è una cosa diversa una disabilità acquisita (per esempio in seguito ad un incidente) da una congenita?
voglio dire.... acquisita significa ripristinare abilità già in possesso, congenita invece "costruire" abilità ex novo.... quindi come funzionerebbe questa cosa della crescita dei tessuti/muscoli?

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
nut
Ospite





MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 9:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ci sono sempre tante domande senza risposte........perchè parlare di incidente ........poi no è congenito ........due cose completamente diverse...
Top
fromcanada
utentejr


Registrato: 25/10/09 23:52
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Mar Mag 31, 2011 10:26 am    Oggetto: Rispondi citando

kodia, il recupero di funzioni in caso di deficit di una o più sostanze (solo le prime che mi vengono in mente: in pazienti con pseudorachitismo carenziale, che è su base genetica, una integrazione di calcio fa sparire i sintomi. nella distonia di Segawa, che molto spesso è scambiata per pci, un'integrazione di l-dopa porta al recupero completo.Le problematiche associate a un malfunzionamento del centro che regola l'ormone della crescita, trovano giovamento dall'integrazione dell'ormone deficitario ecc) è chiaro che integrando risultati ce ne sono.Il punto è: ce ne sono anche su pazienti che hanno patologie che non comportano un deficit di una o dell'altra sostanza? Al momento non c'è granché su questo argomento in letteratura, ma è un fiorire di centri e terapie che propongono dopa, ormone della crescita ecc per qualunque patologia....
Sai cosa mi piacerebbe? che "lo scienziato" russo in Israele e il dott.Devesa accettassero un confronto pubblico. Dicono le stesse cose, affermano di poter migliorare le stesse patologie.... con due cose nettamente diverse. A meno di ipotizzare che abbiano entrambi ragione e quindi poco importa, se hai la patologia x una supplementazione in dopa o in gh è uguale (ma scientificamente è una follia) uno dei due ha preso un granchio. o l'hanno preso tutti e due......O c'è un fondamento ma c'è ancora da lavorarci su per poter arrivare a un risultato comprovabile.E invece entrambi hanno folle che attendono di accedere alla cura........che non ha alcun riscontro scientifico al momento attuale. (entrambi hanno però studi che dimostrano che, se si ha un deficit di l.dopa o di gh, integrando le cose migliorano.....)
Top
Profilo Invia messaggio privato
daniela
utentesenior


Registrato: 25/10/09 12:35
Messaggi: 563

MessaggioInviato: Mar Mag 31, 2011 9:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho letto velocemente, per cui forse qualcosa mi è sfuggito. Il tema è interessante e spero veramente che la sperimentazione porti a dei risultati positivi. Come dice Nut, l'importante è tenersi informati in modo sicuro ed intelligente senza partire per la tangente (come, pare, stia già succedendo) e credere di aver trovato l'ennesima cura miracolosa.

_________________
Daniela
Top
Profilo Invia messaggio privato
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Mer Giu 01, 2011 11:18 am    Oggetto: Rispondi citando

uhm, uhm...... ma ci sono testimonianze "vere" di chi si è sottoposto a questa cura con gli ormoni e ha ottenuto dei benefici?
Di contro, se ci sono stati invece degli effetti collaterali ma nulla viene detto altrimenti la colletta salta........
sì, sarebbe una bella cosa il confronto pubblico e ancor di più uno studio pubblicato con dati "nero su bianco", ma dalla nostra esperienza precedente pare che non usi, giusto? Wink

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Terapie, metodi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.585