Indice del forum genitoritosti
il forum dei genitori di figli con disabilità
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

appelli di raccolta fondi
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Terapie, metodi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Dic 13, 2017 3:01 pm    Oggetto: Ads

Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Dom Ott 03, 2010 1:40 am    Oggetto: appelli di raccolta fondi Rispondi citando

con questo topic vorrei raggruppare i vari blog in cui si chiedono soldi per fare terapie all'estero:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
nutella
utentesenior


Registrato: 24/10/09 20:34
Messaggi: 589

MessaggioInviato: Dom Ott 03, 2010 6:36 am    Oggetto: Rispondi citando

Fb è un prato di collette

_________________
vai avanti tu......che a me vien da ridere!!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
fromcanada
utentejr


Registrato: 25/10/09 23:52
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Mer Ott 06, 2010 9:13 am    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



interessante, la regione Puglia autorizza il ciren
Top
Profilo Invia messaggio privato
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Gio Ott 07, 2010 10:42 am    Oggetto: Rispondi citando

ma guarda, misteri! Wink
dimenticavo che la raccolta di link è illustrativa, assolutamente non si incoraggia nessuna raccolta fondi. Almeno uno lo sa e perciò evita....
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
nut
Ospite





MessaggioInviato: Ven Feb 04, 2011 8:09 am    Oggetto: Rispondi citando

2/2/2011 un programma che parlava di disabilità su una televisione sarda ha intervistato telefonicamente in diretta un signor Santolin di Treviso che parlava di cure staminali fatte da lui a Bangok che l'hanno portato ad una maggior indipendenza passando dalla sedia a rotelle a le stampelle.
Ha detto tante cose nei 20 minuti circa in cui lui ha parlato..parlando di forza di volontà ecc.
Ha detto che praticamente è stato lui visto la sua salute a studiare medicina ed a portare i medici a scoprire la sua malattia insistendo su certe analisi ecc.
Se parliamo di forza di volontà.......ce ne sarebbe da dire...non basta certo a far camminare per esempio una persona che ha paralisi cerebrale...
Bisogna parlare di queste cose.......le cure logicamente non sono riconosciute dal ssn si pagano e sono salate.
Si alimentano speranze...si alimentano delusioni ?
Che cosa possiamo dire a tal proposito?
Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Ven Feb 04, 2011 9:29 am    Oggetto: Rispondi citando

possiamo dire che ci troviamo di fronte all'ennesimo caso di truffa legalizzata nel senso che è sotto agli occhi di tutti ma nessuno fa niente.... ho controllato il sito di questa fantomatica associazione di cui costui è presidente.... fatalità c'è solo un CF e un numero di conto corrente postale dove fare "donazioni".
da nessuna parte è citata chiaramente la malattia di questa persona - nè d'altronde in collegamento telefonico durante la trasmissione lui l'ha detta... mah!
Non so se ho capito ma praticamente costui "aiuta" le persone a miracolarsi facendole andare in Thailandia per le staminali? e tutto ciò gratis? Cioè lui lo farebbe l'intermediario tra pazienti e "clinica" come il boy scout aiuta la vecchietta ad attraversare la strada? Dove abbiamo già sentito questa cosa?
Quello che amareggia :
- una giornalista che non fa un minimo di verifica e da 15 minuti di spazio in una trasmissione a un tizio che esordisce "io mi son messo a studiare medicina"?
- un ragazzo colpito da sla che "poverinoooooo" non può lavorare etc (e tutti gli altri malati di Sla?) e quindi necessita che tutti lo aiutino per fare la colletta (e ovviamente grandi eventi a scopo benefico) e andare dai cinesi così guarisce (!) che risponde a Usala (cioè quel signore grazie alla cui lotta il governo ha concesso i fondi per la Sla!) dicendo che lui è libero di fare quello che vuole......
in studio c'era anche un genetista insomma un medico che ha pure spiegato il Dna e bla bla bla ma non mi pare che si sia sprecato a spiegare alcunchè sulle staminali e su quanto siamo ancora a livello di ricerca e quelle robe che fanno in thailiandia non sono mica scientifiche... e la giostra gira.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
nut
Ospite





MessaggioInviato: Ven Mar 18, 2011 10:29 am    Oggetto: Rispondi citando

ancora queste cavolate appaiono su fb...centro unico al mondo..........di che cosa?????????????? Ma perchè non li cancellano questi obrobri:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Ven Mar 18, 2011 12:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

accidenti con la nuova tastiera faccio fatica a copincollar sicchè il link che è incompleto non lo vedo.... cmq sentite qua: settimana scorsa vedo ad un tg mediaset il servizio sull'alpino rimasto ferito in afghanistan; sta facendo riabilitazione al Niguarda, unità spinale. la madre fa l'appello perchè vogliono comprarsi il lokomat per la riabilitazione, perchè questo ragazzo deve tornare a camminare. Rimango un po' perplessa, come un appello di raccolta fondi per un'attrezo destinato a una sola persona? la sciocchezza di 390mila euro? ieri nuovo servizio, stavolta su tg Rai, e non solo vogliono lattrezzo ma anche chiedono soldi per rendere completamente priva di barriere la casa..... uhm, uhm, un po' peplessa un po' imbelvata vado a cercare in rete e si scopre che la raccolta fondi per ill lokomat non è privata ma è destinata al Niguarda - perchè invece in tv fanno sembrare che sia solo per questo ragazzo?
Caspita questo attrezzo costa davvero così tanto?
Ho letto che non solo serve per la riabilitazione ma anche per la circolazione etc nei casi in cui la persona non camina cmq..... suppongo poi che servaa del personale specializzato che va dietro a questa macchina, mica uno se lo mette in caSa e sciao! Che poi se lo mettono all'ospedale può servire a più persone... avete sentito niente'

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
fromcanada
utentejr


Registrato: 25/10/09 23:52
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 12:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

non credo di aver capito: vogliono mettere il lokomat a casa? Shocked Ma ne hanno già visto uno dal vero? (magari hanno una casa grandissima...)
Forse vogliono raccogliere soldi per far si che se ne doti il Niguarda....
Lokomat in Italia ce ne sono (ci sono anche lokomat pediatrici),ma non tutti i centri ne sono dotati. Quello che mi pare assurdo è che ci siano piccole realtà che che ce l'hanno (uno è il centro Guspini in sardegna ,ha il lokomat pediatrico) e grosse realtà che si occupano di riabilitazione invece non ce l'hanno.
però se serve il lokomat e il Niguarda non ce l'ha, a Milano ce l'ha il Galeazzi.Non è che stai sul lokomat 8 ore al giorno.....
ecco la lista completa
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 5:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

sì, avevo visto il sito della a-circle..... come ho scritto non è chiaro il messaggio, in tv dicono che è per questo ragazzo, in giro per la rete ci sono un sacco di blog di alpini che rilanciano lappello e si parla di una associazione che effettua la raccolta fondi che poi donerà il lokomat all'ospedale...... quello che è chiaro è che servono 390mila euro

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Sab Mag 07, 2011 7:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

da L'Arena :
Una gara di solidarietà per far alzare Arianna
VALPOLICELLA. La ventenne, dopo l'incidente in motorino, si sta curando in una clinica svizzera
Raccolti 20mila euro grazie alla joint venture della speranza formata da associazioni e privati e guidata da «Invita un sorriso»
04/05/2011e-mail


L'unione fa la solidarietà. È una joint venture della speranza, quella guidata dell'associazione "Invita un sorriso" di San Pietro in Cariano, che ha riunito una decina di associazioni di volontariato e varie persone per contribuire alle cure lunghe e costose di Arianna Bertolini, la ventenne di Bussolengo che nel 2007, dopo un incidente in motorino vicino a casa, sembrava destinata allo stato vegetativo.
Una diagnosi terrificante che lasciava ben poco spazio alla speranza, alla quale però non si sono mai arrese Arianna e la mamma Sabrina Savoia, che con forza di volontà e tenacia hanno affrontato insieme un percorso lungo e faticoso. Oggi l'obiettivo da raggiungere è camminare.
All'inizio è stata durissima, anche perchè le istituzioni non sempre rispondono efficacemente. L'Ulss 22 infatti, non riconosce alla famiglia alcuni rimborsi per le attività di recupero cui si sottopone Arianna con regolarità, comprese le terapie in una clinica Svizzera, all'avanguardia in questo tipo di patologie. «Per l'Ulss 22 bastano le cure che si fanno in Italia», dice mamma Sabrina. La struttura messa a disposizione dall'azienda sanitaria però, non ha soddisfatto le aspettative. «Non ci siamo trovati bene», afferma,. «Qui ci avevano detto che mia figlia sarebbe rimasta allo stato vegetativo, invece dopo quattro cicli di cure in Svizzera, è riuscita a sedersi e comincerà presto a rimettersi in piedi. E, pur non parlando, con il "sì" e con il "no" riesce a comunicare tranquillamente».
Ogni passo avanti è il frutto di impegno e sacrificio, anche dal punto di vista economico. Nel gennaio scorso tra l'altro, Sabrina ha dovuto rinunciare al lavoro, per avere superato i due anni di congedo familiare a disposizione. Un ulteriore problema, per tamponare il quale però sono corsi in aiuto della famiglia bussolenghese i clown dottori di "Invita un sorriso" che, con il contributo di "Eletta confraternita del Codeghìn" di San Pietro in Cariano, gruppo Alpini di San Pietro e Gargagnago, famiglia Ruffo e dipendenti della Fimap-Comac-Tmb di Zevio, associazione "Vivere con dignità" di Bussolengo, Lions club Verona Europa, "Le Caneselle" di San Pietro, animatori calcio San Vito al Mantico, parroco e residenti di Bure e Antonio Spinetta di Treviso, che ha dato avvio al progetto "Arianna", sono riusciti a raccogliere 20 mila euro da investirli nel futuro della ventenne.
«Con quei soldi pagheremo una terapia in Svizzera, in programma a giugno», spiega la mamma di Arianna. «Dopo ogni ciclo nella clinica elvetica, mia figlia torna a casa con qualche risultato in più. Devo ringraziare di cuore queste associazioni, in particolare i clown dottori di Gianpaolo Modena, per quello che stanno facendo. Con i loro soldi si possono aiutare anche altre persone cui, come è accaduto a noi, l'Ulss 22 ha tolto terapie domiciliari importanti». L'ultimo pensiero di Sabrina va alle mamme che si trovano nella sua stessa situazione. «Il mio consiglio è di provare nonostante quello che dicono i medici», conclude. «Non si deve perdere la voglia di provare, di lavorare 24 ore su 24, per mesi o per anni, anche se subito non si vedono risultati. Ho visto ragazzi dati per morti, tornare a camminare con le loro gambe».Gianfranco Riolfi
---------------------------------------
sarebbe interessante sapere che cosa ha risposto l'Ussl a motivo del diniego per l'autorizzazione alle cure......

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
nut
Ospite





MessaggioInviato: Mar Nov 22, 2011 7:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Siccome questa ragazza ha attivato raccolta fondi per potersi curare ecco cosa è successo.......leggete:
articolo pubblicato su quotidiano sardegna del 22.11.2011 a pag.14
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
fromcanada
utentejr


Registrato: 25/10/09 23:52
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Mer Nov 23, 2011 9:33 am    Oggetto: Rispondi citando

una raccolta fondi un pò anomala a quanto si leggeva su facebook.... pare che gestisse quantomeno in modo disinvolto le offerte dei generosi....
Top
Profilo Invia messaggio privato
francymam
neoutente


Registrato: 27/11/12 12:31
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Lun Gen 14, 2013 10:45 am    Oggetto: terapia con Lokomat Rispondi citando

Buongiorno a tutti,
ho avuto modo di “imbattermi” per caso nel Vostro interessate forum che reputo molto utile, perché ero curiosa di capire quali notizie circolavano su Lokomat.
Ho trovato alcuni post molto interessanti, vista anche l’importanza di questa nuova tecnologia riabilitativa. Il nostro gruppo, a vocazione riabilitativa, ha in totale 3 Lokomat in due delle 6 strutture (2 a Zingonia di Ciserano e 1 a Sarnico).
Quello di Zingonia ha anche il modulo pediatrico per la riabilitazione di pazienti in età, appunto, pediatrica.
Vorrei solo specificare che la nostra struttura, diversamente da altre, NON HA MAI chiesto soldi ai pazienti, accollandosi totalmente i costi di acquisto.
La tipologia di riabilitazione tramite Lokomat viene erogata in Day Hospital e, nemmeno in questo caso, ai pazienti viene richiesto di pagare una prestazione privata.
Lokomat è anche incluso nel Progetto RAR – Riabilitazione Avanzata Robotica – un progetto che Habilita sta portando avanti grazie all’ASL di Bergamo, Regione Lombardia e Università di Brescia.
Spero che le nostre informazioni Vi possano essere utili e posano aiutare qualcuno, pertanto Vi rimando al nostro sito
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

dove potete trovare i nostri recapiti e la sezione (con un video) dedicata proprio a Lokomat.

Cordiali saluti

Francesca Pesenti
Gruppo Habilita
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Lun Gen 14, 2013 11:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Francesca benvenuta, sono contenta che abbia postato così velocemnte, ma perchè in questo thread che rigurda gli appelli di raccolta fondi? Si potrebbe equivocare. Sposto perciò la conversazione che mi sembra meriti ben altra attenzione. Smile

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Terapie, metodi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 4.84