Indice del forum genitoritosti
il forum dei genitori di figli con disabilità
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

app: la matematica per ciechi

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ausili
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Lug 27, 2017 5:45 am    Oggetto: Ads

Top
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Gio Mag 30, 2013 4:04 pm    Oggetto: app: la matematica per ciechi Rispondi citando

Redattore Sociale del 30-05-2013

Una app dedicata ai bambini ciechi per imparare la matematica
GENOVA. Imparare la matematica divertendosi e senza sentirsi diversi dai propri coetanei vedenti. Math Melodies è una app per Ipad per lo studio della matematica, dedicata ai bambini ciechi o ipovedenti gravi delle prime tre classi delle elementari. È un progetto di Sergio Mascetti, Cristian Bernareggi e Andrea Gerino, cofondatori di EveryWare Technologies, società spin-off dell'Università degli Studi di Milano, patrocinato da Ans (Associazione nazionale subvedenti) e da Retina Italia Onlus. L’idea nasce dall’esperienza diretta di Bernareggi, cieco dalla nascita. "Frequentavamo insieme il dottorato di informatica e ci dovevamo inventare dei modi per far percepire a Cristian gli esercizi - spiega Mascetti -. Poi ci è venuto in mente che gli esercizi di matematica per i bambini delle elementari sono principalmente basati sulle immagini e questo rappresenta un problema per chi non vede". A partire da questa riflessione i ricercatori hanno sviluppato un’app con una serie di esercizi matematici come operazioni aritmetiche, esercizi di conteggio, operazioni di confronto, che i bambini non vedenti possono risolvere scorrendo il dito sul tablet e grazie al riscontro sonoro associato ai numeri e alle figure. Ma Math melodies può essere utilizzato anche dai bambini vedenti. «La grafica del gioco è accattivante per tutti perché vogliamo che i bambini ciechi si integrino con gli altri" sottolinea Mascetti. Gli esercizi hanno livelli di difficoltà crescente e al completamento di ogni livello, il bambino riceve una gratificazione con un breve brano musicale che alla fine del gioco andrà a formare una melodia.

Ad oggi il gruppo di ricerca ha realizzato un prototipo con qualche esercizio, ma l’obiettivo è di creare una app completa da distribuire gratuitamente attraverso l’app store della Apple. Per farlo hanno bisogno di un finanziamento minimo di 15mila euro, che stanno cercando di raccogliere attraverso donazioni che vanno dai dieci ai 5mila euro, sul sito
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

"Finora abbiamo raccolto circa 2.500 euro da tutto il mondo – dice Mascetti -. Se entro il 6 luglio non avremo raggiunto la cifra restituiremo tutte le donazioni fatte finora". Il finanziamento è necessario per perfezionare e ampliare l’applicazione, per assumere nuovi collaboratori che si occupino di migliorare la grafica, la musica e di creare una storia che crei un filo comune tra gli esercizi. "Il progetto è fattibile, abbiamo già testato il prototipo con dei bambini e il risultato è stato inaspettato: hanno capito subito come utilizzare la app" afferma Mascetti. La versione base di Math Melodies sarà in italiano e inglese, ma è previsto che, con una donazione di almeno mille euro, le associazioni possano richiedere una traduzione in un’altra lingua.

"Nel mondo esistono diverse applicazioni didattiche per bambini, ma non ne abbiamo trovata nessuna specifica per non vedenti" aggiunge il ricercatore. Inoltre se le donazioni dovessero superare i 15mila euro, i ricercatori intendono creare una versione per Android, in modo da rendere il prodotto più accessibile. Il passo successivo, spiega Mascetti, è di replicare la app per altre fasce d’età e per altre materie, come geometria, geografia o italiano. "Siamo partiti con un progetto a costi bassi, ma è solo la punta dell’iceberg" afferma. I tre giovani ricercatori non sono alle prime armi, hanno già realizzato diverse applicazioni rivolte a persone disabili, tra cui iMove, che serve per supportare disabili con difficoltà motorie e TypeinBraille che permette di scrivere in Braille sull’ iPhone. (lsc)

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ausili Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.045