Indice del forum genitoritosti
il forum dei genitori di figli con disabilità
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Rapporto scuola famiglia

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scuola
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Nov 23, 2017 8:41 pm    Oggetto: Ads

Top
SMILZA75
neoutente


Registrato: 27/11/11 17:26
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Dom Feb 12, 2012 7:04 pm    Oggetto: Rapporto scuola famiglia Rispondi citando

Buongiorno a tuti, vorrei capire se sono una mamma troppo apprensiva e arrabbiata o se qualcosa in me non va.
il mio bambino ha iniziato a settembre a frequentare la prima elementare. Sono accaduti fatti abbastanza violenti, in quanto il piccolo ha attraversato momenti di grave disagio, dovuto alla mancata sensibilità del dirigente di affiancare un compagno dell'elementare, o la stessa educatrice di sostegno dell'asilo, oltre che metterlo in classe a modulo dove girano di base ben 4 insegnanti, e per il tipo di disturbo che ha lui questa situazione è abbastanza critica.
Da parte della scuola non mi è stato comunicato l'ingresso nè dell'insegnant di sostegno nè dell'educatrice. Ogni volta abbiamo dovuto contattare noi insegnanti e DS per tutte le problematiche relative al piccolo. Ho dovutp chiedere io direttamente in Comnune le ore in più di educatrice. Ho dato il mio indirizzo email alle maestre qualora dovessero spedire materiale scolastico, ma mi è stato risposto che loro abitualmente non leggono mail.
Non so come viene gestito durante le ore di didattica, che cosa fa l'educatrice, quali problemi stanno riscontrando ma anche che miglioramenti hanno notato. Insomma comunicazione scarsa.
Allora vi chiedo: anche per voi è così?
Grazie per sopportare i miei sfoghi.

Silvia
Top
Profilo Invia messaggio privato
koalamum
neoutente


Registrato: 23/12/11 12:36
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Mar Feb 14, 2012 3:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non hai avuto nessun colloquio fino ad ora? Dovrebbero aver redatto il PEI e i genitori lo debbono firmare,hai preso visione di ciò?Secondo me questo è il minimo,quando mio figlio faceva la prima elementare ho fatto un sacco di colloqui,alcuni più brevi ed informali; ma tenevano sempre il punto della situazione,prova a chiedere tu un incontro con tutte le insegnanti e vedi come reagiscono,soprattutto il primo anno penso che ci debba essere una collaborazione molto stretta per conoscersi reciprocamente.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
daniela
utentesenior


Registrato: 25/10/09 12:35
Messaggi: 563

MessaggioInviato: Mar Feb 14, 2012 11:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

No Silvia, non sei tu l'apprensiva e' la situazione che non va bene per niente. Diagnosi funzionale, incontro equipe, profilo dinamico funzionale, PEI...dove sono? Hai dato un 'occhiata al nostro sito dove tutto e' descritto?

_________________
Daniela
Top
Profilo Invia messaggio privato
Kodia
Site Admin
Site Admin


Registrato: 23/10/09 19:04
Messaggi: 2357
Residenza: deserto di Atacama

MessaggioInviato: Mer Feb 15, 2012 1:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

intanto che Silvia risponde, posto questa cosa molto interessante, perchè l'argomento sollevato da Silvia riguarda tutti:

Il Giornale di Vicenza del 15-02-2012

Disabili fra i banchi «Vanno stimolati non solo accettati»
VICENZA. Imparare dai bambini disabili, considerando la diversità una risorsa che arricchisce. È il filo conduttore del convegno organizzato sabato 21 gennaio scorso al liceo Quadri dall´associazione “Rts-Una vita speciale”, nata un anno fa a Vicenza dalla sinergia tra le famiglie dei bambini affetti da sindrome di Rubinstein-Taybi, patologia rara, caratterizzata da anomalie fisiche congenite (microcefalia, pollici e alluci larghi, ritardo della crescita, occhi chiusi) oltre a deficit cognitivi e disturbi comportamentali.
L´atteggiamento di insegnanti e familiari non deve però essere all´insegna dell´accettazione, ma dello stimolo continuo, secondo la filosofia dello psicologo e pedagogista Reuven Feuerstein, docente di psicologia dell´educazione all´Università di Bar Ilan di Tel Aviv, sostenitore della capacità dell´individuo di migliorare, avvantaggiandosi delle opportunità formative che offre l´ambiente circostante. Da questo credo è nato un metodo, originariamente applicato al recupero psicologico dei sopravvissuti ai campi di concentramento, poi utilizzato per migliorare le prestazioni scolastiche dei bambini con difficoltà, come ricordato da Maria Luisa Boninelli e Paola Pini negli interventi di apertura del seminario, patrocinato da Comune e Ufficio scolastico territoriale.
Tra i relatori Flavio Fogarolo, dell´ufficio handicap dell´Ust, che ha sottolineato la necessità di assicurare continuità al rapporto tra il docente di sostegno e l´allievo diversamente abile, mentre Raffaele Colombara, per la giunta, ha evidenziato «il dovere, da parte dell´ente locale, di proporsi come un interlocutore attento». Tra le testimonianze quella della presidente di Rts, Cristina Gasparet, che ha raccontato il percorso di Claudio Imprudente, persona che con una grave disabilità è riuscita a dirigere una rivista, “H parlante” e presiedere il Centro documentazione handicap di Bologna e quella di Nicoletta Lastella, mamma di un ragazzo disabile, prima persona in Italia ad adoperarsi per far adottare il metodo Feuerstein.

di Anna Madron

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
nut
Ospite





MessaggioInviato: Mer Feb 15, 2012 3:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Silvia la scuola di tua figlia è fuori da ogni logica .......da denuncia......
sottoscrivo quanto ha detto Daniela...
Top
beba
utentejr


Registrato: 26/10/09 11:04
Messaggi: 146

MessaggioInviato: Gio Feb 16, 2012 2:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sono attonita .
sarebbe un tuo diritto per " continuità educativa " avere un resoconto giornaliero scritto . Chiedi al dirigente un incontro con tutti gli insegnanti che ruotano attorno a tuo figlio e chiedi spiegazioni , soprattutto sul COME E QUANDO DEL GLH e sul PERCHé non hai visto nessun PEI , poi dovresti proprio pretendere un aggiornamento quotidiano sulle attività del bambino corredate di osservazioni sui suoi miglioramenti o regressioni , sulla socializzazione e conseguente interazione coi compagni . E' fondamentale che ci sia comunicazione tra casa- scuola- terapia altrimenti si fa tutti un gran pasticcio senza nè capo nè coa .
Le maestre di S. all' uscita mi dedicano quotidianamente 5 min. Persino la cimona di sostegno ha capito che se non ha tempo quando esce (autobus )deve delegare a una collega o scrivermi 2 righe sul diario .
Fatti valere perchè hai davanti 5 cicli e se trovi un accordo coi docenti sarà tutto più facile e UTILE.

Beba
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
SMILZA75
neoutente


Registrato: 27/11/11 17:26
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Dom Feb 19, 2012 4:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

I PEi sono stati redatti a fine novembre, ma credo che li abbia stilati l'insegnante di sostegno con il supporto "visivo" delle insegnanti curriculari. Noi non abbiamo aiutato a redigerli. Dopo di allora li ho consegnati alla NPI di rifemento del centro in cui è in cura mio figlio, ma a tutt'oggi non so se li ha letti, nonostante io le abbia scritto (anche qui bisognerebbe aprire una grande parentesi relativa alla comunicazione con le NPI).
Ci sono state consegnate le pagelle il 16 febbraio: le insegnanti ci hanno sccolto per primi, speravo tanto che scegliessero un giorno dedicato per noi, ma così non è avvenuto.
comunichiamo tramite il quadernetto di scuola, ma solo per questioni di compiti, non su come si è comportato, che progressi sta facendo, quali difficoltà stanno incontrando ecc....
Ora mi sto proponendo come genitore per entrare a far parte de GLHI, che a quanto pare esiste solo perchè la legge lo ha imposto....direi che è una vera e propria vergogna, e purtroppo la parte più triste è che in tutto ciò mi ritrovo da sola.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SMILZA75
neoutente


Registrato: 27/11/11 17:26
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Dom Feb 19, 2012 8:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Comunque durante la consegna della pagellina, mi hanno detto quali miglioramenti ci sono stati e quali difficoltà persistono.
Nonostante ciò ho sempre una gran tensione dentro di me, e non vorrei che questo a lungo andare incida troppo negativamente con il rapporto con le insegnanti. Mamma che confusione che ho in testa!
Top
Profilo Invia messaggio privato
SMILZA75
neoutente


Registrato: 27/11/11 17:26
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Dom Feb 19, 2012 9:02 pm    Oggetto: Re: Rapporto scuola famiglia Rispondi citando

SMILZA75 ha scritto:
Buongiorno a tuti, vorrei capire se sono una mamma troppo apprensiva e arrabbiata o se qualcosa in me non va.
il mio bambino ha iniziato a settembre a frequentare la prima elementare. Sono accaduti fatti abbastanza violenti, in quanto il piccolo ha attraversato momenti di grave disagio, dovuto alla mancata sensibilità del dirigente di affiancare un compagno dell'elementare, o la stessa educatrice di sostegno dell'asilo, oltre che metterlo in classe a modulo dove girano di base ben 4 insegnanti, e per il tipo di disturbo che ha lui questa situazione è abbastanza critica.
Da parte della scuola non mi è stato comunicato l'ingresso nè dell'insegnant di sostegno nè dell'educatrice. Ogni volta abbiamo dovuto contattare noi insegnanti e DS per tutte le problematiche relative al piccolo. Ho dovutp chiedere io direttamente in Comnune le ore in più di educatrice. Ho dato il mio indirizzo email alle maestre qualora dovessero spedire materiale scolastico, ma mi è stato risposto che loro abitualmente non leggono mail.
Non so come viene gestito durante le ore di didattica, che cosa fa l'educatrice, quali problemi stanno riscontrando ma anche che miglioramenti hanno notato. Insomma comunicazione scarsa.
Allora vi chiedo: anche per voi è così?
Grazie per sopportare i miei sfoghi.

Silvia


E' giusto che io faccia però una precisazione per quanto riguarda la comunicazione: con le maestre, in seguito agli episodi un pò aggressivi, avevamo deciso di comunicare eventualmente all'uscita di scuola. In effetti questo avviene, chiaramente con un "tutto OK". Devo dire che l'insegnante di sostegno quando ha a disposizione qualche minuto si ferma e in quei pochi minuti cerco di capire come vanno le cose,ma non sempre sono presente all'uscita di scuola.

Scusate se ho rettificato, ma rileggendo il mio post ho notato che queste cose andavano precisate.

Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
SMILZA75
neoutente


Registrato: 27/11/11 17:26
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Dom Feb 19, 2012 9:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

daniela ha scritto:
No Silvia, non sei tu l'apprensiva e' la situazione che non va bene per niente. Diagnosi funzionale, incontro equipe, profilo dinamico funzionale, PEI...dove sono? Hai dato un 'occhiata al nostro sito dove tutto e' descritto?


La diagnosi funzionale è stata redatta l'anno scorso e quest'anno è stata aggiornata, Il PDF non esiste e i PEI sono stati redatti entro novembre, ma noi praticamente non vi abbiamo partecipato, ma devo chiedere di aggiungere un pò di cose e quindi anche noi vi parteciperemo. Per quanto riguarda l'incontro di equipe ne abbiamo fatto due, la prima dove è stata spiegata la situazione di salute, la seconda dove abbiamo parlato del miglioramento complrtamentale, difficoltà nel gestire delle situazioni, e dove abbiamo ribadito che la collaborazione fra tutte le equipe è fondamentale.
A leggere tutto ciò sembrerebbe che sia tutto ok, e in parte lo è,...ma io probabilmente cerco qualcosa di più, una maggior collaborazione. Vi faccio un esempio: se il mio bambino continua a farsi la pipì addosso e io trovo il metodo giusto affinchè questo non avvenga, io lo comunico alle insegnanti; e in un certo senso vorrei che anche loro facessero lo stesso.
PErò ripeto non vorrei che questo mio atteggiamento fosse troppo assillante e pesante e tutto ciò mi porta a un grande confusione e paura di chiedere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scuola Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 2.904